X

Informazioni di attualità su casi cliente, tendenze e best practice del mercato retail, tutto in italiano

Oracle Inventory Optimization consente ai retailer di fronteggiare la domanda sconosciuta

Rose Spicer
Global Senior Director
This is a syndicated post, view the original post here

Il servizio cloud sfrutta il machine learning per aiutare i retailer a ottimizzare l'inventario per adattarsi ai comportamenti di acquisto mutevoli dei clienti

La crisi sanitaria globale ha creato un'emergenza di inventario per molti retailer. Le abitudini di acquisto imprevedibili e volatili dei clienti di oggi limitano l'efficacia dell'utilizzo dei dati storici per prevedere il comportamento di acquisto e pianificare di conseguenza l'inventario dei prodotti.  Basata sul machine learning, la nuova soluzione  Oracle Retail Inventory Optimization Cloud Service può essere posizionata tra i sistemi di forecasting e supply chain di un retailer per evidenziare le migliori azioni da intraprendere per ottimizzare l'inventario. Ciò aiuta i retailer ad ottenere risposte più rapide sul posizionamento e sul volume delle scorte in modo da poter servire meglio i clienti mantenendo una posizione finanziaria sana.

"I retailer stanno combattendo per adeguare decenni di inventario ben definito e processi di gestione della supply chain tradizionali che sono stati rovesciati dal COVID-19" ha affermato Jeff Warren, Vice President of strategy and solution management di Oracle Retail. "Con la possibilità di essere implementato in poche settimane, Oracle Retail Inventory Optimization Cloud Service svolge il lavoro pesante e la modellazione per riequilibrare e ottimizzare l'inventario in modo che i retailer possano investire nei prodotti giusti e adattarsi automaticamente ai nuovi modelli di consumo, non appena si verificano."

"Con la possibilità di essere implementato in poche settimane, Oracle Retail Inventory Optimization Cloud Service svolge il lavoro pesante e la modellazione per riequilibrare e ottimizzare l'inventario in modo che i retailer possano investire nei prodotti giusti e adattarsi automaticamente ai nuovi modelli di consumo, non appena si verificano."

Nel clima di oggi, la capacità di rispondere alle mutevoli richieste dei clienti il più rapidamente possibile è fondamentale. Oracle Retail Inventory Optimization Cloud Service viene rilasciato con modelli di machine learning predefiniti che prevedono in modo più accurato i livelli di inventario complessivi; raccomandano la ridistribuzione delle scorte; bilanciano la domanda e l'offerta per liberare il denaro bloccato nelle scorte in eccesso; e altro ancora.

Il servizio cloud si integra facilmente con le soluzioni di forecasting e supply chain esistenti e può essere implementato rapidamente per ridurre l'onere per i team IT e di sviluppo di un retailer.

Fare funzionare l’inventario 

Le abitudini dei consumatori negli ultimi mesi sono state tutt'altro che tipiche, in quanto la carenza di prodotti ha spinto le persone a provare nuovi marchi o negozi e il desiderio di uscire di meno ha portato a un minor numero di viaggi per la spesa, ma spesso a maggiori acquisti complessivi di generi alimentari. Di conseguenza, le scorte escono dai negozi più velocemente, creando una tensione sia sulla supply chain che sul suo modello finanziario, risultando in un problema di gross margin.

Ad esempio, un retailer di generi alimentari medio, con 30.000 SKU e almeno 1.000 negozi, avrà milioni di combinazioni di SKU-negozio. Determinare il piano di replenishment ottimale quando le cose stanno cambiando così rapidamente è quasi impossibile senza l'aiuto di modelli di machine learning automatici costruiti appositamente.

Con Oracle Retail Inventory Optimization Cloud Service, i retailer possono simulare e prevedere posizioni e parametri di inventario ottimali per evitare di procedere a tentativi e commettere errori. Di conseguenza, i manager della supply chain e del dipartimento finance possono unire le forze per avanzare su terreni difficili, gestire il flusso di cassa e determinare l'impatto delle scorte sul bilancio. La soluzione, autonoma, apprende da sola e si aggiusta automaticamente per ottimizzare il capitale circolante e generare valore rapidamente:Oracle Retail Inventory Optimization Cloud Service Product Screen

  • Ottimizzazione continua dei parametri di replenishment;

  • Strategie di replenishment con compromessi tra livello di servizio e stock;

  • Traduzione degli obiettivi in politiche di replenishment guidate dal machine learning fino alla collocazione dell'articolo;

  • Raccomandazioni sulla ridistribuzione dell'inventario per servire i clienti ed evitare i markdown;

  • Arricchimento dei processi di movimento dell'inventario con proiezioni di inventario cronologiche;

  • Supporto alla produttività dei dipendenti per massimizzare una forza lavoro limitata, e 

  • Interazione con  Oracle Retail Offer Optimization per ottenere risultati migliori attraverso il trattamento simultaneo di domanda e offerta.

Il servizio cloud è in genere disponibile da oggi.

Richiedi maggiori informazioni o una dimostrazione di Oracle Retail Inventory Optimization Cloud Service.

Be the first to comment

Comments ( 0 )
Please enter your name.Please provide a valid email address.Please enter a comment.CAPTCHA challenge response provided was incorrect. Please try again.