venerdì apr 11, 2014

Convegno Deloitte e Oracle sul Tax Reporting

Giovedì 10 aprile 2014 presso l'Auditorium della Sede Deloitte di Via Tortona 25 a Milano si è svolto il Tax Provision Workshop, organizzato da Oracle, Deloitte e dallo Studio Tributario e Societario Deloitte.

Da sinistra: Roberto Limonta (Deloitte), Stefano Iorio (Oracle), Stefano Mazzotti (Deloitte)

Il convegno è stata un’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte nel Tax Reporting e sulle possibili aree di miglioramento ed innovazione. L’intervento del Dott. Stefano Mazzotti (Equity Partner, Studio Tributario e Societario, Deloitte) si è concentrato sulle criticità che i Tax Manager ed i Chief Financial Officer affrontano con riferimento all’accantonamento delle imposte di bilancio (Tax Provision) e – più in generale – per sopperire alle richieste sempre più diffuse e dettagliate di informazioni fiscali.

In effetti, negli ultimi anni è cresciuta la necessità di necessità di dover raccogliere, controllare, processare e fornire informazioni fiscali sempre più analitiche (si pensi per esempio alla disclosure differenziata a seconda del tipo di imposta dovuta; al calcolo e segregazione tra imposte correnti ed imposte differite; all’orizzonte di rientro temporale delle imposte differite (inferiore o superiore a 12 mesi); ai dettagli delle movimentazioni subite dalle poste fiscali in corso d’anno; alla necessità di fornite le riconciliazioni tra il carico fiscale teorico e quello effettivo (Effective tax rate); e all’analisi degli scostamenti rispetto ai dati dell’esercizio precedente e/o a quelli di budget o di forecast...)

Mazzotti ha poi descritto gli ulteriori fattori critici e di stress per il tax department (incluse le richieste di maggiore trasparenza e regolamentazione) notando però come la maggior parte delle aziende – anche di rilevante dimensione e internazionalizzazione – non si sia ancora dotata di soluzioni strutturate a supporto di questo delicato processo. Nella maggior parte dei casi, infatti, a farla da padrone è ancora il foglio elettronico.

Nella seconda parte dell’incontro Stefano Iorio (Principal Sales Consultant, Oracle) ha guidato i presenti in un breve ma completo percorso dimostrativo della nuova soluzione Oracle Hyperion Tax Provision, che si propone di dare una risposta concreta alle esigenze del Tax Manager in termini di efficienza, trasparenza ed efficacia.

La soluzione – indirizzata in particolare a gruppi operanti su scala multinazionale che adottano i principi IFRS (IAS 12) o US GAAP (ASC740/FAS109) – permette infatti di gestire tutte le fasi del processo di determinazione dell’accantonamento delle imposte sul reddito:

  • Calcolo automatico delle differenze temporanee e permanenti a partire dai dati civilistici;

  • Acquisizione dei dati integrativi fiscali (e relativo processo di approvazione e controllo);

  • Calcolo degli accantonamenti dal più basso livello di dettaglio (entità legale) fino al valore consolidato;

  • Analisi e reporting grazie ad una serie di prospetti predefiniti;

  • Visibilità immediata delle variazioni fatte in contabilità all’ultimo minuto.

L’applicazione è basata su Hyperion Financial Management e come tale ne sfrutta le caratteristiche, oltre a potersi integrare con tutte le altre componenti della Financial Close Suite (Financial Data Quality Management, Financial Close Management, Disclosure Management, Financial Management Analytics). Oltre all’interfaccia web è anche disponibile una completa integrazione con Microsoft Office che permette ai Tax Manager di continuare ad usare il famigliare foglio elettronico nell’ambito di un processo strutturato e con la certezza della correttezza del dato.

La conclusione è stata affidata a Roberto Limonta (Director, Deloitte Consulting) che dopo avere evidenziato le forti analogie tra i processi di tax reporting e financial reporting ha illustrato brevemente l’iniziativa congiunta Oracle e Deloitte volta ad offrire una soluzione completa per il tax reporting alle aziende che intendono migliorare il processo per la determinazione e l’analisi delle imposte di bilancio.

Per maggiori informazioni (e per ricevere le presentazioni del convegno) è possibile contattare Stefano Iorio


martedì mar 25, 2014

Novità per il Tax Manager!

(Se conosci ed apprezzi Hyperion Financial Management, continua a leggere...)

L’imposta sul reddito è notoriamente una delle componenti di costo più significativo in un conto economico, arrivando a rappresentare anche il 40% del profitto totale. Curiosamente, però, sono pochi gli strumenti a disposizione del Tax Manager per semplificare, automatizzare e rendere più fluido e trasparente il processo di determinazione del carico impositivo.

Finora, anzi, è stato Excel a giocare un ruolo spesso superiore alle sue reali possibilità...

Non scopriamo certo oggi che il foglio elettronico, pur universalmente apprezzato per semplicità e flessibilità, presenta limiti intrinseci in molti aspetti critici per il tax reporting, in particolare nei gruppi con diffusa presenza internazionale ed elevata dinamicità, quali la fase di alimentazione e gestione dei dati necessari ai calcoli, la gestione di anagrafiche spesso diversificate, il processo di approvazione, la tracciabilità...

Se questi concetti suonano familiari... è proprio perchè sono le stesse problematiche da tempo indirizzate e superate nel processo di reporting finanziario (financial close). In effetti, i processi di tax close e financial close presentano molte analogie (come evidenziato in figura) ma spesso questi due processi viaggiano su binari paralleli: risulta quindi difficile (ed oneroso) riconciliare le differenze che portano ad abbattere il risultato ante-imposte e a determinare il risultato imponibile.

Non sorprende quindi che Oracle abbia deciso di proporre al mercato una nuova soluzione per la determinazione dell’imposte e per il processo di reporting fiscale, basata sulla Oracle Hyperion Financial Management.

La soluzione, che si chiama Oracle Hyperion Tax Provision e che è stata lanciata nel corso del 2013, sarà presentata nel corso di un incontro organizzato congiuntamente da Oracle e Deloitte che si rivolge in particolare ai clienti Hyperion e che avrà luogo il prossimo 10 aprile (per informazioni ed iscrizioni, inviare una email a questo indirizzo).

Nell’incontro si discuteranno lo stato dell’arte del tax reporting e le possibili aree di miglioramento ed innovazione; si illustreranno i vantaggi – nel ciclo di vita dei dati tributari – derivanti da una maggiore integrazione e trasparenza tra i processi di financial close e tax close; si descriveranno alcune esperienze internazionali e – naturalmente – si darà una rapida dimostrazione della nuova soluzione!

Non perdete l’occasione...

Per maggiori informazioni scrivi a Stefano Iorio.

martedì lug 02, 2013

CUOA Workshop: “L’evoluzione dei modelli e dei sistemi di analisi e reporting direzionale”

villa

Il 26 Giugno scorso presso l’Aula Magna della Fondazione CUOA si è tentuo il workshop “L’evoluzione dei modelli e dei sistemi di analisi e reporting direzionale”, promosso dal Club Finance CUOA con la collaborazione di Oracle .

 Una recente analisi di Gartner ha evidenziato che Executives Finance ed IT hanno identificato Business Intelligence, Analytics e Performance Management come tema prioritario su cui concentrare gli investimenti “tecnologici” nel 2013 confermando, se mai qualcuno ne avesse avuto bisogno, la continua e crescente attenzione delle aziende alla propria capacità di definire, produrre e gestire informazioni funzionali all’identificazione di opportunità, alla valutazione di rischi ed impatti, alla simulazione degli effetti di operazioni ordinarie e straordinarie...in un solo concetto, informazioni funzionali alla guida dell’azienda.

Questo dato è ancora più interessante se incrociato con il risultato di una survey condotta da CFO Magazine e KPMG International nella quale il 48% dei CFO intervistati ha dichiarato di ritenere i propri sistemi datati ed poco flessibili, quindi un limite, se non proprio un freno, alla loro volontà di essere agenti del cambiamento.

A fronte di tutto questo, le aziende dimostrano un crescente interesse a capire cosa fare, oggi e domani, per migliorare la propria capacità di sfruttare una risorsa aziendale estremamente pregiata quale l’informazione.

L’    Obiettivo del workshop è quindi stato quello di analizzare in quale scenario stanno operando oggi le aziende del Nord Est Italiano verificando, grazie alle testimonianze di ITAL TBS e del Gruppo Carraro,  lo “stato di salute” dei processi di Business Analytics, il livello di cultura aziendale ed il grado di adozione di soluzioni da parte dei CFO, del Management e più in generale dei decisori aziendali, i percorsi evolutivi e prospettici per migliorare su questi temi

martedì mar 06, 2012

I White Paper FSN-Oracle per i CFO: "Beyond the ‘final mile’ of group (corporate) financial reporting"

Il White Paper evidenzia i temi emergenti del processo di “extended” financial closing e reporting, nelle sue diverse fasi: pre- e post- consolidamento, con un focus specifico sul concetto di “ultimo miglio”.

Beyond the 'final mile' of group (corporate) financial reporting an fsn-oracle white paper

View more documents from Oracle Apps - Italia .

<script src="https://sb.scorecardresearch.com/beacon.js?c1=7&c2=7400849&c3=1&c4=&c5=&c6="></script>[Read More]

lunedì feb 27, 2012

CFO attenti! Trascurare il bilancio di sostenibilità non è una strategia sostenibile!

Reporting integratoUn recente articolo di FSN dopo aver evidenziato il crescente interesse verso il reporting di sostenibilità (o - meglio - del reporting integrato), anche a causa delle crescenti pressioni dell'opinione pubblica da un lato, e delle istituzioni finanziarie e governative dall'altro, sottolinea come il CFO sembri assumere un ruolo di crescente responsabilità nella supervisione del processo di produzione del reporting di sostenibilità.

Potrà quindi interessare il recente annuncio del nuovo nuovo Sustainability Reporting Starter Kit basato sulla diffusa soluzione di reporting consolidato Hyperion Financial Management. 

[Read More]

giovedì lug 28, 2011

Oracle One Minute Dictionary: EPM


One Minute Dictionary

"One minute dictionary" e' un'iniziativa di BITMAT la casa editrice di Linea Edp.

"É il primo dizionario in video che spiega le cose in modo chiaro, senza perdite di tempo. In circa un minuto puoi conoscere il significato dei termini più recenti e importanti dell’informatica e ottenere accesso alle risorse più utili per approfondire le tue conoscenze. One Minute Dictionary non è un dizionario statico, ma cresce e si aggiorna nel tempo, tenendo il passo dell’evoluzione di questo dinamico settore. One Minute Dictionary non fa teoria, offre spiegazioni in linea con le interpretazioni più correnti dei termini dalla viva voce degli esperti dei primari protagonisti del mercato."

Oracle collabora al progetto e partecipa alla creazione dei video, mettendo a disposizione i suoi esperti.
Fra i primi video on line segnaliamo la pillola di un minuto sull' EPM (Enterprise performance management) che potrete trovare
qui.

 Buona visione!

About

about image


Un blog per essere sempre aggiornati sugli eventi, i prodotti e le soluzioni Apps Oracle Italia


TWLNSLYT


Twitter

Search

Archives
« aprile 2014
lunmarmergiovensabdom
 
3
4
5
6
7
8
9
10
12
13
14
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
    
       
Today
Bookmarks