mercoledì lug 23, 2014

Ecco i 5 buoni motivi per i quali i CEO dovrebbero amare il Coud

I CEO oggi devono affrontare un’ardua sfida: trovare il giusto equilibro tra investimenti in nuove potenti tecnologie orientate al cliente per coinvolgerlo e fidelizzarlo eliminando al contempo i costi improduttivi sostenuti dalle loro aziende.

Ritengo che il cloud computing, un approccio sempre più efficiente e collaudato, possa aiutare enormemente i CEO a trovare questo bilanciamento; il cloud ha completato la sua evoluzione trasformandosi da trend tecnologico a fenomeno in grado di offrire opportunità strategiche per il business. CIò è confermato dalla sua rapida adozione in tutti i settori operativi: dalle risorse umane al marketing, dalle vendite ai servizi finanziari e altre applicazioni essenziali per ogni impresa.

Cosa è cambiato rispetto a pochi anni fa, quando il cloud non sarebbe stato neanche preso in considerazione per le funzioni essenziali per il business? Vorrei evidenziare tre fattori principali:

  • Primo: i nostri clienti ci dicono che i prodotti cloud di Oracle hanno raggiunto o superato i requisiti da loro richiesti per quel che concerne funzionalità, sicurezza e affidabilità.
  • Secondo: le imprese e altre grandi organizzazioni sono stanche di dover spendere milioni euro - in alcuni casi anche decine di milioni o centinaia di milioni di euro - per integrare applicazioni, sistemi e reti male assortite. Esse ritengono che il cloud computing possa contribuire a eliminare costi così elevati, che offrono molto poco in termini di valore aggiunto.
  • Terzo: i nostri clienti sanno che devono diventare più veloci e reattivi nel rispondere alle mutevoli esigenze dei clienti e a condizioni di mercato turbolente, e ritengono che la nostra tecnologia cloud possa aiutarli ad accelerare. Molti dei nostri clienti hanno installato e iniziato a utilizzare nuove applicazioni in cloud nel giro di settimane anziché di mesi.

Così i CEO oggi hanno la possibilità di modificare significativamente il modo in cui le loro aziende utilizzano la tecnologia, facendo in modo che una parte sempre maggiore del budget IT sia dedicato a realizzare opportunità di crescita orientate al cliente, e sempre meno denaro sia intrappolato da investimenti in infrastrutture IT, difficili da gestire, incapaci di restare al passo degli odierni scenari di business.

I CEO di tutto il mondo mi dicono che le loro aziende non hanno un problema di spesa IT - "Spendiamo molti soldi nell’IT," mi dicono, "ma semplicemente non li investiamo nel modo giusto". Affermano di spendere troppo per sistemi obsoleti che sono poco flessibili e costosi da mantenere, troppo su applicazioni di vecchio stampo che non supportano il social o il mobile, e di gran lunga troppo su progetti di integrazione, che sembrano non finire mai e raramente forniscono reale valore aggiunto e indicazioni utili per il business.

Come antidoto a così tanta complessità, costi e confusione, il cloud computing può aiutare i CEO a trasformare il business grazie a una più intima comprensione di clienti acquisiti e potenziali; rende più pronti a investire in nuove opportunità di mercato non appena emergono, ad accelerare lo sviluppo di nuovi prodotti, ad assumere e far crescere in azienda le persone più dotate di talento.

Inoltre, i CEO che hanno iniziato ad abbracciare con entusiasmo il cloud si stanno rendendo conto che è essenziale disporre di un fornitore cloud principale, piuttosto che replicare l'approccio IT tradizionale che prevedeva l’acquisto di componenti da decine o addirittura centinaia di fornitori, finendo poi per spendere enormi quantità di tempo e denaro per cercare di integrare tutti quegli elementi così diversi fra loro. Rivolgendosi a un unico fornitore, i CEO si aspettano di muoversi più velocemente, spendere meno, e avere a che fare con sistemi e processi che siano molto meno complessi.

In questo contesto, ecco la mia lista di cinque validissimi motivi per cui i CEO dovrebbero amare il cloud:

1. 1. Semplificare l’IT. Nell'approccio tradizionale, i player tecnologici immettono sul mercato migliaia di componenti separati, e si attendono che i clienti passino mesi o anni per portare a termine l’integrazione dell’IT, impiegando centinaia o migliaia di persone di staff chiamate a valutare, acquistare, assemblare, configurare, collaudare, mettere a punto, rilasciare patch, aggiornare, monitorare tutto. Noi pensiamo che i nostri clienti meritino qualcosa di meglio: riteniamo che il settore IT debba assumersi il costo e la responsabilità di creare prodotti che funzionino insieme, in modo che non debbano essere i nostri clienti a doverci pensare.

2. 2. Riprogettare la spesa per l’IT. Nel tradizionale approccio all’IT, tutto questo lavoro complesso ma in fin dei conti di basso valore erode dal 70% all’80% del budget IT totale, lasciando ben poco alla ben più necessaria attività di innovazione. Il cloud computing offre ai CEO un'elegante alternativa al caos attuale, perché permette loro di concentrarsi sul proprio core business e sulle priorità invece di disperdere tempo ed energie per l’IT. Inoltre, il budget che i CEO riescono a risparmiare grazie al Cloud può essere investito in attività e innovazioni orientate al cliente, richieste da un mercato sempre più social e mobile.

3. 3. Accelerare e ottimizzare i processi aziendali. Molte aziende oggi utilizzano ancora applicazioni core che sono state installate 20 o anche 25 anni fa. Queste applicazioni obsolete continuano a fare ciò per cui erano state progettate; il problema è, semplicemente, che queste applicazioni non possono gestire tutte le innovazioni che sono state introdotte negli ultimi anni e che tutti noi oggi diamo per scontate: esperienze social di qualità, consumo “mobile first”, interfacce facili da usare, video, ricerche istantanee di dati strutturati e non strutturati, introduzione costante, ma non intrusiva, di aggiornamenti. Al contrario, le moderne applicazioni SaaS sono costruite appositamente per sfruttare al meglio tutte quelle innovazioni e funzionalità da cui dipendono sempre più aspetti del lavoro in azienda.

4. 4. Stimolare l'innovazione. Il modello cloud consente ai CEO di riallocare preziose risorse e personale IT da operazioni di integrazione costose, di scarso valore e dispersive, su iniziative di maggior valore. Per esempio:

• mettere a disposizione dei team di vendita, sui loro dispositivi mobili, informazioni in tempo reale

• unificare la catena della domanda e la supply chain

• eliminare la latenza da processi antiquati

• dotare i nuovi prodotti e servizi di sensori e software intelligenti per l'utilizzo nel nostro mondo sempre più interconnesso.

5. 5. Garantirsi livelli di sicurezza e compliance di altissimo livello. I CEO dovrebbero aspettarsi che le aziende di cloud-computing forniscano loro funzionalità di sicurezza e conformità di livello mondiale, senza eccezioni. Per i CEO delle aziende che continuano a utilizzare approcci tradizionali all’IT, questi temi cruciali sono elementi aggiuntivi rispetto al proprio core business; per Oracle, invece, sono una priorità assoluta a cui sono dedicate enormi risorse e per cui sono stati creati team di lavoro e processi unici al mondo.

Negli ultimi 12 mesi, i CEO di tutti i settori hanno iniziato ad abbracciare con entusiasmo il Cloud, smettendo di considerarlo come la più “brillante” e recente offerta del settore IT, bensì come una tecnologia veramente strategica e di trasformazione, che può aiutarli a ridurre i costi improduttivi e a investire in innovazione contemporaneamente.

Inoltre, gli stessi CEO si rivolgono al cloud per potenziare molto più delle loro funzioni HR e marketing. Vediamo aziende molto grandi che si affidano al cloud per ottenere migliori performance in sistemi fondamentali quali la pianificazione finanziaria, la gestione delle supply chain, l’assistenza ai clienti e molto altro ancora.

Per i CEO che desiderano semplificare l'IT, stimolare l'innovazione, tagliare i costi dell’IT a basso valore e accelerare l’operatività, il cloud computing è un modello strategico per il quale i tempi sono maturi.

Traduzione del post su LinkedIn di Mark V. Hurd, President Oracle Corp

martedì lug 15, 2014

Iscriviti alle Oracle Communications!

Dallo scorso 1 giugno, Oracle ha diffuso un link per abbonarsi a tutte le notizie di Oracle che potrebbero interessarti.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Con questo servizio di abbonamento gratuito è possibile conoscere tutte le ultime notizie, gli aggiornamenti, le tendenze e i prossimi appuntamenti del settore tecnologico che più ti interessa:

  • Applications
  • Hardware
  • Tecnology
  • ...

E all'interno di queste aree è possibile accedere ad altre aree di interesse quali:

  • Applicazioni nel cloud
  • Risorse umane (HCM)
  • Enterprise Resource Planning (ERP)
  • ...

Il solito spam?

Non più! Potrai scegliere di ricevere solo le informazioni che sono di tuo interesse!

Iscriviti qui e scopri subito le ultime news riservate per te!

giovedì lug 10, 2014

#TheSocialInfluencer: Discover the “Publish” Phase!

Content vs Channel: Fase 3!

Il progetto #TheSocialInfluencer è approdato alla terza fase: il pubblico avrà l'occasione in questo momento di scoprire informazioni privilegiate che li aiuteranno a diffondere al meglio i loro contenuti marketing e ad imparare ad identificare quali canali sono i più appropriati per il loro marchio.

Condividi i nuovi contenuti tramite gli account Social Oracle e/o il vostro social network!

LinkedIn

#TheSocialInfluencer campaign is now in the Publish phase - So where should you publish? When are the best times to publish? Which are the best tools? Find out more over the coming four weeks. #TheSocialInfluencer http://bit.ly/1muNFzN

Twitter

You have LISTENED you have CREATED so what is next? Well it’s time to PUBLISH! Find out more here #TheSocialInfluencer http://bit.ly/1muNFzN

Segui i nostri sei social champion:

UK: Steven Welsh @stevewsocialmed  & Lilach Bullock @lilachbullock
        France: Gregory Pouy - @gregfromparis
        Nordics: Henrik Sandberg @HenrikSandberg2
        Germany: Ira Reckenthäler @Freizeichen20
        Benelux: Dick Raman - @DickRaman


Stay tuned per la fase finale "Influence"(live in 4 settimane)!

Per maggiori informazioni su tutta la campagna, clicca QUI

martedì lug 08, 2014

Social Business Forum – 1&2 Luglio 2014, Milano

Oracle ha sponsorizzato come Diamond Sponsor questa 7° edizione del Social Business Forum, l'evento leader in Europa sulla employee empowerment, customer engagement e collaborative innovation.
Abbiamo avuto l'occasione di intervenire con uno speech eseguito da Richard Beattie, EMEA Applications Senior Director, Marketing Cloud & Social Cloud, nella sessione plenaria del primo giorno di manifestazione, con più di 900 persone nel pubblico.

Solo qualche numero:

- Più di 1000 partecipanti
- 6 seminari
- 1 zona exihition
- 19 case history presentati direttamente dalle aziende
- Più di 40 speakers
- 2 articoli (copertura media) circa Oracle lo stesso giorno della manifestazione
- 1 incontro 1to1 con Richard Beattie e un Key Account

Grazie mille a Richard (tw @RichardLeRosbif) per il keynote eccezionale e molto apprezzato!
Se volete leggere un ulteriore approfondimento sui temi che Richard Beattie ha affrontato, leggete l'articolo pubblicato su LaStampa.it: 10 cose che abbiamo imparato al Social Business Forum 2014, pubblicato da Valerio Mariani.

L'evento, vertendo sui temi social, ha visto un grosso movimento su Twitter e sui canali social dedicati: molti post sono stati pubblicati in real time durante la manifestazione, denotando un grande interesse per queste tematiche!

Per maggiori informazioni: Silvia Valgoi (tw @Svalgoi)

mercoledì lug 02, 2014

E' ora di JD Edwards - Milano, 26 Giugno 2014

È ORA DI JD EDWARDS!
Oracle Cloud Applications Day 2013

Un grosso Grazie e Complimenti a tutti!

226 partecipanti al JD Edwards Show

di cui: 128 Clienti e Prospect (121 a Mi, 7 a Roma)

E' stato un grande successo.

Una location suggestiva e personalizzata JDE Style.

Una participazione talmente numerosa da esaurire i posti a sedere.

Delle presentazioni che facevano vedere esattamente quello che è e che sarà JD Edwards e come sfruttarne il suo potenziale con tutto il resto del portafoglio Oracle

Delle testimonanze di clienti come Italia Independent, Illycaffè, Castello Banfi e Immergas di grande suggestione e contenuto.

Tutto questo, ed altro , è stato il JD Edwards Show, realizzato grazie alla grande cooperazione fra i Partner e tutte le funzioni Oracle locali ed internazionali.

Un evento che per novità di concezione e realizzazione rappresenta una best practice da condividere e replicare.

Ve lo siete persi? a breve potrete rivederlo "on demand"

E' sempre l'ora di JD Edwards

gruppo

LINK UTILI
Minisito Evento: È ora di JD Edwards
Aggiornamenti

bancone

gdc

pl b

lyle

illy

Hardware & Software
Copyright © 2014, Oracle
e/o delle sue affiliate. Tutti i diritti riservati.
Contattaci | Informazioni Legali | Tutela Privacy

lunedì giu 16, 2014

Fantalogistica 3.0

Gli eventi si Assologistica si distinguono sempre per la grande partecipazione e la qualità degli interventi.

Quest'anno il tema era "i l f u t u r o è g i à q u i ! !"

Oracle, con il sempre brillante ed innovativo Paolo Prandini, ci ha raccontato come:

Ascoltare il mercato per governare la Supply Chain :

Dai Social al Demand Planning. Il futuro è qui adesso con proposte concrete.

La presentazione è stata molto ben accolta ed ha generato molti contatti post evento.


mercoledì giu 11, 2014

Rassegna stampa: JD Edwards e 01net.CIO

Hai sete di notizie?
01net.CIO dedica ampio spazio a Oracle JD Edwards Enterprise One.

Ti segnaliamo due articoli con le interviste a Gianluca De Cristofaro, Sales Director Applications MSE Italy, e Paolo Borriello, Master Principal Sales Consultant, circa l'importanza e la forza di questa soluzione.
26 Maggio
02 Giugno

Il 26 Giugno ti aspettiamo all'evento E' Ora di Jd Edwards! al Salone dei Tessuti a Milano e in diretta streaming dagli uffici Oracle di Roma. Per maggiori informazioni e iscrizione, collegati QUI.

Stay connected! Se sei un utente twitter cerca #oraJDE per rimanere sempre informato.

giovedì giu 05, 2014

Come integrare in modo smart processi di vendita e produzione?

L’innovazione tecnologica ha trasformato il modo in cui i clienti interagiscono con le aziende. Inoltre, gli attuali scenari di mercato richiedono attenzione ed efficacia nella vendita per mantenere massima competitività.

Per ottenere le migliori performance di vendita è necessario accelerare e automatizzare i processi di scambio informazioni tra i dipartimenti commerciali e produttivi, minimizzando tempi di attesa per ottenere dati tecnici e autorizzazioni alla fattibilità, riducendo i colli di bottiglia e i possibili errori umani attraverso un processo di controllo e omologazione dell’offerta.

Gli sponsor dell’evento ti attendono l'11 giugno presso la prestigiosa sede dell’Unione Industriale di Torino per scoprire come:
  • Ridurre il ciclo di vendita, facendo efficienza sull’intero processo di vendita
  • Minimizzare gli impatti da turnover del personale di vendita
  • Migliorare il value to promise
  • Ottenere una migliore fidelizzazione e soddisfazione dei propri clienti, riducendone lo switching
  • Assistere dal vivo ad una dimostrazione pratica di Oracle, leader mondiale nell’ambito delle soluzioni di CPQ (Configure, Price and Quoting) nell’utilizzo di uno strumento veloce, facile da utilizzare, che permetta una gestione smart della configurazione commerciale dell’offerta B2B anche con l’ausilio di accesso mobile e cruscotti direzionali.
  • Scoprire come altre aziende abbiano adottato con successo queste soluzioni di business.

La partecipazione all'evento è gratuita ma con capienza limitata, iscriviti subito per assicurarti la partecipazione: CLICCA QUI per registrarti. Se hai bisogno di maggiori informazioni scrivi a Silvia Valgoi.


mercoledì giu 04, 2014

Warehouse Management per Endeca: disponibili i video su Youtube

Il team di gestione del prodotto WMS ha registrato quattro video sulle estensioni Warehouse Management per Endeca – il programma che gestisce in tempo reale le operazioni di magazzino. Quasi un'ora di contenuti che copre:

  • Introduzione alle estensioni WMS per Endeca
  • Plan and Track Fulfillment
  • Space Utilization
  • Labor Utilization

Tutti e quattro i video possono essere trovati cliccando qui.

martedì giu 03, 2014

HRC BEST PRACTICE TOUR: la tappa di Roma del 28/05

Guest post by Paola Provvisier, Master Principal Sales Consultant - Oracle

Presso la Banca del Mezzogiorno - Mediocredito Centrale, il 28 maggio scorso, si è svolto l’incontro dal titolo Compensation & Benefit – Welfare Aziendale, organizzato da HRComunity Academy nell’ambito della sua iniziativa HRC BEST PRACTICE TOUR e sponsorizzato da Oracle.

La giornata ha visto protagonisti alcune grandi realtà bancarie e industriali con la partecipazione di circa 30 specialisti dell’area HR - Compensation & Benefit.

Gli interventi che si sono succeduti nell’ambito della giornata hanno avuto come tema la condivisione delle best-pratice e delle iniziative in corso tra le aziende intervenute, con particolare riguardo alle proposte in merito al tema ‘Flexible Benefit’.

Oracle, quale sponsor della giornata, ha introdotto con una Technical Overview gli attuali scenari del mercato del lavoro e le evoluzioni tecnologiche sulla piattaforma Oracle HCM Cloud, con particolare riguardo alle innovazioni a supporto dei temi della Compensation.

La giornata, che ha suscitato apprezzamento e vivace interesse da parte di tutti i partecipanti con una proficua e partecipata sessione di domande e risposte a seguito dei vari interventi, si è conclusa con un piacevole buffet.