X

Proxima Smart City: la smart city del futuro fatta di cloud, dati aumentati e intelligenza artificiale di Oracle

Guest Author

 

di Simona Menghini

 

Come deve essere la smart city del futuro? Lo saprete se verrete a Oracle Cloud Day, il 22 novembre, al MiCo di Milano!

 

Scherzi a parte, l’abbiamo già presentata al Maker Faire di Roma lo scorso ottobre, ed è stato un successo, con molte demo richieste dai visitatori della fiera.

 

In breve: una città intelligente proiettata verso il domani è certamente caratterizzata dalla capacità di rispondere al meglio alle esigenze dei cittadini, semplificandone la vita. In attesa che le nostre città si trasformino in vere e proprie smart city, Oracle ha realizzato Proxima Smart City, un modello di città intelligente di nuova generazione.  

 

Il progetto è stato realizzato in Lego, cablato e connesso con sensori e gateway open source (Arduino, Raspberry PI) collegato a servizi cloud di Oracle. Ma oltre a essere un modello da esposizione, Proxima Smart City è una vera e propria piattaforma tecnologica aperta e autonoma su cui realizzare servizi realmente innovativi.

 

Il protagonista della demo guidata alla Proxima Smart City, un robottino, vede migliorata la sua quotidianità grazie a una serie di soluzioni che lo aiutano da quando esce per andare al lavoro fino al ritorno a casa. Fra i tanti servizi a disposizione del nostro cittadino robotizzato: 

 

  • un Digital Assistant che interrogando un’applicazione basata sul machine learning è in grado di indicare la disponibilità di parcheggio
  • sistemi di computer vision che aumentano la sicurezza
  • strumenti per monitorare i parametri ambientali, ma anche per gestire in modo più efficace il ritiro dei rifiuti
  • sensori che permettono di regolare l’illuminazione stradale al passaggio delle vetture
  • applicazioni che integrano informazioni turistiche, commerciali, sui trasporti per migliorare la qualità della vita…  e molto altro ancora

 

A Proxima Smart City ogni servizio è erogato attraverso una piattaforma cloud “autonoma”, capace di apprendere, auto gestirsi e auto ripararsi grazie alle possibilità offerte dal machine learning e dall’intelligenza artificiale. Sono solo in parte “futuristiche”, ma si basano su casi d’uso reali, già oggi realizzabili.

 

In ogni caso, per chi si fosse perso Proxima Smart City a Maker Faire, niente paura: la città del futuro di nuova generazione sarà presente all’Oracle Cloud Day 2018, in programma il prossimo 22 novembre al MiCo di Milano. Un’attesa dunque non troppo lunga, ma del resto il futuro è giusto dietro l’angolo. 

 

 

Be the first to comment

Comments ( 0 )
Please enter your name.Please provide a valid email address.Please enter a comment.CAPTCHA challenge response provided was incorrect. Please try again.Captcha
Oracle

Integrated Cloud Applications & Platform Services