mercoledì ott 17, 2007

DTrace per utenti diversi da root

L'utilizzo di DTrace può essere molto utile in un ambiente di sviluppo o collaudo, in particolare nel caso di test prestazionali. Per semplificare le attività è possibile dare l'accesso a DTrace ad utenti diversi da root dando agli utenti (o ai processi) i privilegi dtrace_proc, dtrace_user, dtrace_kernel.

Per dare i privilegi in modo persistente ad un utente (<userid> nell'esempio) il comando è il seguente:

# usermod -K defaultpriv=basic,dtrace_proc,dtrace_user,dtrace_kernel <userid>

Questo comando aggiorna il file "/etc/usr_attr" con i privilegi indicati.

Per avere una descrizione dei privilegi è possibile usare il comando ppriv:

# ppriv -lv dtrace_proc,dtrace_user,dtrace_kernel

Per rimuovere i privilegi è sufficiente non indicarli nel comando usermod:

# usermod -K defaultpriv=basic <userid>

Per iniziare ad usare il DTrace si può partire dagli script già pronti del DTraceToolkit o dalla guida utente.

About

Un diario digitale sui miei interessi: Internet, Solaris, Java, Fotografia, ecc.

Search

Archives
« aprile 2014
lunmarmergiovensabdom
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
    
       
Today