mercoledì mag 07, 2008

Pervasive JavaOne

JavaONE è stata anche un primo test-plant per la sensoristica controllata da Java.

Tutta la struttura del Moscone Center, dove si tiene la manifestazione, è stata disseminata di un device prodotto da Sentilla, basato su Java, che contiene al suo interno un sensore di temperatura, di accelerazione e connettività wireless, qualcosa di simile a Sun SPOT.  Attraverso questa rete è stato possibile determinare in maniera puntuale l'affluenza di pubblico nelle varie sessioni che si sono tenute alla CommunityOne che ha preceduto l'apertura della JavaOne. I grafici mostravano in ogni istante come si erano diretti i flussi di visitatori all'interno della struttura.

sentilla 


JavaOne: Java + You


Java + You

JavaOne si è aperta con con questo motto, partendo da una constatazione di fondo: "consumers drive innovation". Per questo la piattaforma tecnologica Java si sposa con gli utenti finali che alimentano con idee e contenuti il web. E come lo fa? Attraverso JavaFX che permette a chi non ha bisogno di un linguaggio di programmazione procedurale, ma piuttosto di una tecnologia che semplifichi la redazione di contenuti interattivi, di poter ottenere delle applicazioni che possono contare sulla piattaforma più pervasiva che esista: Java. Le tappe dei rilasci saranno:

  • Luglio 2008: JavaFX Desktop Preview
  • Autunno 2008: JavaFX Desktop 1.0
  • Primavera  2009:  JavaFX Mobile e TV

Quanto possa essere efficace JavaFX per trattare contenuti multimediali è stato dimostrato attraverso un paio di demo. La prima effettuava una ricerca su Fickr di foto attraverso i tag e queste venivano animate sul desktop. L'altra, invece, mostrava un browser per film che era in grado di eseguire delle preview anche di decine di titoli in simultanea, grazie ai codec mutimediali disponibili nella piattaforma di prossimo rilascio.
Per avere un'idea della pervasività di JavaFX è stata mostrata un'applicazione che girava sull'emulatore di Android, la piattaforma di Google per la telefonia mobile.

Funzionale a questa strategia anche la nuova release del tradizionale Java Plug-in. Nella preview della Java SE 6 update 10, infatti, è stato mostrato come un applet all'interno di FaceBook (LiveConnect) realizzato con JavaFX possa essere trascinato sul desktop dell'utente per andare a far parte delle applicazioni disponibili in maniere permanente, e sfruttando gli acceleratori 3D presenti sul sistema stesso, come una normale applicazione Java SE.  

Per concludere un testimonial d'eccezione che di creazione di contenuti se ne intende è stato chiamato sul palco a raccontare la sua esperienza con Java: Neil Young

Neil Young
 

Il cantante ha mostrato in anteprima il suo nuovo disco realizzato con la tecnologia Blu-RayTM che raccoglie tutte le sue canzoni dal 1963, insieme a filmati, fotografie d'epoca che raccontano tutta la sua carriera in modo assolutamente interattivo grazie alla tecnologia Java che supera il DVD in termini di flessibilità.

 

About

cdb

Search

Categories
Archives
« aprile 2014
lunmarmergiovensabdom
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
    
       
Today